Ultima edizione | Archivio giornali | Archivio tematico | Archivio video

CNR: Alamanacco della Scienza

Archivio

N. 12 - 16 giu 2021
ISSN 2037-4801

Divulgazione

La divulgazione scientifica tra Italia e Africa

La presentazione delle associazioni che fanno parte di HuBDivulgazione, iniziativa ideata dal Premio nazionale di divulgazione scientifica Giancarlo Dosi che propone realtà che lavorano nell'ambito della comunicazione scientifica e di cui l'Almanacco della Scienza è media partner, prosegue dando spazio in questo numero a Minerva e SeedScience onlus.

Minerva nasce a Bologna nel 2013 grazie all'aggregazione di studenti, laureati, professionisti, professori e semplici appassionati di materie scientifiche determinati a contrastare la disinformazione, portando le conoscenze, i dati e la argomentazioni della comunità scientifica ai cittadini. Ai primi seminari e incontri sui temi delle vaccinazioni, degli Ogm, delle energie rinnovabili, della prevedibilità dei terremoti si sono aggiunti progetti scolastici - grazie a strumenti innovativi come “play decide” promossi dalla Commissione europea e a progetti di debunking contro le fake news sviluppati in collaborazione con “Bufale un tanto al chilo” -, caffé scientifici caratterizzati da serate conviviali di approfondimento accompagnate a un drink, tour virtuali con visite in planetari. E sono stati organizzati decine di eventi grazie alle consulenze e al lavoro dei volontari dell'associazione.

Negli anni, Minerva è cresciuta molto nel territorio e, oltre a Bologna, si sono creati gruppi a Forlì, Genova, Torino e, per qualche anno, anche a Prato. Ma si è diffusa  anche sul web, raggiungendo oltre 40mila follower,  tutto grazie al sito e ai canali social Facebook, Instagram, Linkedin, Youtube, sui quali vengono pubblicate le iniziative e gli articoli scritti dai soci, corredati da fonti e link di approfondimento. Da circa un anno si sono aggiunte poi le live e le dirette dei relatori e dei divulgatori  e di recente è stata lanciata la rubrica settimanale “What's up in science”, un appuntamento di trenta minuti dedicato alle ultime novità scientifiche.

L'associazione è tante cose, prima di tutto divulgazione verso l'esterno ma anche inclusività e condivisione di una passione comune, curiosità e meraviglia verso la scienza declinata in diverse attività in cui i soci con più esperienza supportano quelli più giovani per mettersi in gioco e sviluppare i propri strumenti.
Da questa missione deriva una delle espressioni più ricorrenti “Divulghiamo insieme”.

SeedScience onlus semina scienza per raccogliere futuro. Lo fa contribuendo a migliorare la qualità dell'insegnamento delle materie scientifiche. Opera in Paesi africani in collaborazione con Ong locali per formare e supportare insegnanti, con l'obiettivo di rendere la scienza semplice, divertente e accessibile a tutti. Nel tempo, questi insegnanti diventano loro stessi formatori e trasmettono le competenze acquisite ai loro colleghi. L'associazione ha formato più di sessanta insegnanti in Ghana, Kenya, Tanzania e Uganda e tramite loro ha raggiunto più di seimila studenti, che hanno così avuto l'opportunità di imparare attraverso attività hands-on a basso costo, effettuate con materiali sostenibili e localmente disponibili.

È attiva anche sul territorio italiano con il progetto Lab4All, promosso in collaborazione con Orizzonte Aps e diretto a classi di scuole secondarie del territorio romano. I progetti di SeedScience hanno ricevuto finanziamenti dalla National Geographic Society e dal Ministero degli esteri. Si prospetta un'estate entusiasmante con nuove fasi del progetto al via in Ghana e Tanzania e con il lancio del primo corso di formazione online che coinvolgerà docenti di Ghana, Tanzania e Uganda. Il corso sarà aperto anche a partecipanti italiani che potranno partecipare tramite una call pubblicata sui nostri social: Facebook, Instagram e Linkedin

SeedScience cresce grazie al lavoro di volontari e formatori sul campo e a distanza.

R. B.